GLI AMICI DELLA CROCE GLORIOSA
("Les Amis de la Croix Glorieuse")

App. 1-7 App. 8-14 App. 15-16 App. 17 App. 18-22 App. 23-28 App. 29-34 App. 35-44 App. 45-49

IL GRANDE MESSAGGIO DI GESU

LA CROCE GLORIOSA

Il Messaggio de Dozulé"

OTTAVA APPARIZIONE

Martedì 12 giugno 1973 alle ore 19, nella Cappella
Maddalena finisce la recita del Rosario con le Suore e il Sacerdote. Sente un vento sfiorarle il viso, pensa a una corrente d'aria, ma impensierita domanda al Sacerdote se anche lui ha sentito questo vento. Dopo la sua riposta negativa appare un bagliore là dov'è il Tabernacolo, " splendente di bellezza ". Gesù appare con le mani tese come per accoglierla e dice :
" Abbiate la bontà di avvicinarvi fin qui "
(Maddalena avanza verso di Lui).
" Dite questo ad alta voce. "
(Ha dettato parola per parola, adagio.)
" Io sono il Primo e l'Ultimo e il Vivente e Tutto ciò che vi e stato dato : sono l'Amore, la Pace, la Gioia, la Resurrezione e la Vita. Baciate le persone qui presenti per amore e carità verso il prossimo. "
Abbiate la bontà di ripetere questo :
" Attendite, quod in aure auditis, praedicate super tecta. Per te, Magdalena, civitas Dozulea decorabitur per Sanctam Crucem et aedificat Sanctuarium Domino in monte ejus. Terribilis est locus iste. "

(Prestate attenzione, ciò che sentite nell'orecchio, proclamatelo sui tetti. Per voi Maddalena, la città di Dozulé sarà ornata della Santa Croce ed edificherà un Santuario al Signore sul suo monte. Quanto è tremendo questo luogo !)
" Baciate la terra tre volte per penitenza a causa dell'Iniquità. "
Gesù era molto triste. Ha guardato a lungo le tre persone presenti e ha detto :
" Dite questo ad alta voce alle persone che dicono il Rosario con voi " (le due Suore e il Sacerdote) :
" Affrettatevi ad annunciare al mondo ciò che avete visto e sentito in mio Nome. Date l'ordine alla Curia di annunciare la Mia Legge allo scopo di far erigere la Croce Gloriosa e il Santuario della Riconciliazione nel posto preciso dove Maddalena l'ha vista sei volte e veniteci tutti in processione. "
Dopo Gesù ha alzato le braccia con le mani rivolte verso Maddalena, il Suo sguardo era lontano, e ha detto :
" Quando questa Croce sarà innalzata da terra, attirerò tutto a Me. "
Poi ha abbassato le braccia e le mani come per accorglierla e ha detto :
" Abbiate la bontà dì venire qui ogni primo venerdì del mese, Io vi visiterò, fino all'elevazione della Croce Gloriosa. "
Maddalena lo ammira un istante, poi Gesù sparisce alzandosi un po'.

NONA APPARIZIONE

Venerdì 6 luglio 1973 alle ore 19,05
Nella Cappella Gesù appare dove si trova il Tabernacolo, le mani stese verso Maddalena come per accoglierla. Le sorride a lungo con un sorriso molto dolce e uno sguardo di una bontà meravigliosa. Alza la mano destra verso di lei, pone l'altra sul Suo petto e dice :
" Abbiate la bontà di ripetere questo :
Misit Dominus Manum suam et dixit mihi : " Spiritus Domini docebit vos quaecumque dixero vobis. "

(Il Signore ha steso la Sua mano e mi ha detto : " Lo spirito del Signore vi insegnerà tutto ciò che vi avrò detto. ")
" Andate a dire alla Curia tutte le parole che vi ho dettato e la serva del Signore avrà parlato una lingua che le è sconosciuta. "
" Ma, Signore, dice Maddalena, non me ne ricordo più. "
" Ricordatevì della mia Parola : renderete testimonianza a causa del mio Nome e non avrete bisogno di esercitarvi per sapere ciò che avrete da dire, perché Io sarò con voi. " Poi Gesù scompare.

Primo venerdì d'agosto 1973
Gesù non è venuto.
Maddalena lascia la Cappella piangendo, non può dormire e pensa che non ha fatto ciò che Gesù le aveva detto, di andare alla Curia. Vi è andata qualche giorno più tardi con il Sacerdote e Suor B. esitante e inquieta. Sul posto, il Signore le ha fatto ricordare tutto e il Vescovo ha detto : " Se questo viene da Dio, persisterà. " E' felice d'aver compiuto ciò che Gesù le chiedeva e nell'automobile regna una grande gioia, nel ritorno a Dozulé. " Senza lo Spirito Santo, niente esiste, niente è possibile. Non siamo che tenebre. Ma quando Lo possediamo, tutto è gioia, tutto è amore, tutto è possibile. "
Ostensoir

DECIMA APPARIZIONE

Venerdì 7 settembre 1973, alle ore 7
Nella Cappella appare la Luce al posto del Santissimo Sacramento, poi Gesù che sorride con un sorriso dolcissimo.
" Fate la genuflessione e salutate... Rallegratevi, Gesù di Nazareth, il Figlio dell'Uomo Risuscitato, è lì, davanti a me, circondato di luce... Le Sue mani e il Suo viso risplendono come il sole. Il Suo sguardo è Amore e Bontà... Ed ecco ciò che dice il Primo e l'Ultimo e il Vivente, a voi tutti che ne siete i testimoni :
" Rallegratevi, rallegratevi incessantemente nel Signore. Che la vostra gioia sia conosciuta da tutti gli uomini. Rallegratevi, come la serva del Signore qui presente sovrabbonda di gioia nella Luce che scopre..., siate umili, pazienti, caritatevoli... "

(Con lo sguardo più grave) : " Baciate la terra 3 volte come penitenza per l'Iniquità... " Gesù aveva lo sguardo triste, guarda la gente nella Cappella sempre con uno sguardo molto triste, come se vedesse il mondo. Maddalena Gli domanda perchè ; e Lui risponde :
" Sono triste a causa della mancanza di fede nel mondo, a causa di tutti quelli che non amano il Padre Mio... "
(E molto adagio) : " Dite questo ad alta voce: " Andate tutti in processione nel posto preciso dove la serva del Signore ha visto la Croce Gloriosa, e tutti i giorni dite QUEST'UMILE PREGHIERA, seguita da una decina della corona (un " Pater noster " e dieci " Ave Maria ") Poi Gesù dice :
" Dite il rosario per intero, come pure le persone che lo dicono con voi. "
(Dettando molto adagio, con gravita e fermezza).

- Pietà mio Dio, per quelli che Ti bestemmiano, perdona loro, essi non sanno quello che fanno.
- Pietà mio Dio, per lo scandalo del mondo, liberali dallo spirito di Satana.
- Pietà mio Dio, per quelli che fuggono da Te, dà loro il gusto della Santa Eucarestia.
- Pietà mio Dio, per quelli che verranno a pentirsi ai piedi della Croce Gloriosa, che essi vi trovino la Pace e la Gioia in Dio nostro Salvatore .
- Pietà mio Dio, affinché venga il Tuo Regno, ma salvali, è ancora tempo... perché il tempo è vicino, ed ecco che Io vengo. Amen. Vieni, Signore Gesù. "

Maddalena era in lacrime. Gesù l'ha guardata con tristezza durante tutto il tempo che ha recitato la corona. Dopo, Egli ha detto :
" Signore, riversa sul mondo intero i tesori della Tua infinita Misericordia. "
" Abbiate la bontà di ripetere questo :
" Vos amici Mei estis, si feceritis quae Ego praecipio vobis... "
(Siete Miei amici se fate ciò che Io vi comando.). Ogni volta che renderete testimonianza nel Mio Nome, abbiate la bontà di ripetere questo. "
" Signore, farò la Vostra volontà " , dice Maddalena.

UNDICESIMA APPARIZIONE

Venerdì 5 ottobre 1973 alle ore 19
Nella Cappella Gesù ha preso il posto del Santo Sacramento. Non c'è più né altare, né ostensorio. Il Signore appare molto vicino a Maddalena, leggermente sollevato, i piedi posti su una pietra piatta e accanto qualche sassolino. Il Suo piede destro è in avanti e leggermente scoperto quasi fino alla caviglia. Il piede sinistro è nascosto in gran parte dalla tunica. La Sua tunica è ristretta da un cordone, l'incollatura arrotondata e increspata libera un po' il collo, le maniche sono abbastanza larghe, come quelle di un camice sacerdotale, essa é tutta di un pezzo. I Suoi capelli abbastanza lunghi ricadono sulle Sue spalle. Le Sue mani sono luminose come il suo viso, il quale è meraviglioso, il resto è bianco. Il Suo sguardo è Amore e Bontà, luminosissimo come il sole. ( " Questa frase, lo sottolinea, la riprendo da Gesù " , scrive Maddalena ).
Egli le ha sorriso, le mani tese, come per accoglierla. Maddalena ha fatto la genuflessione. Dopo aver salutato, si è messa in ginocchio e ha fatto il Segno della Croce. ( " Lo faccio macchinalmente senza che Egli abbia bisogno di chiedermelo ; è senza dubbio Lui che me lo fà fare, bisogna che lo faccia " , precisa Maddalena.) Egli è rimasto qualche istante senza parlare. Lei ammira questa meraviglia, quindi Gesù ha detto :
" Dite alle persone qui presenti che dicano con voi la preghiera che vi ho insegnato, seguita da una decina della corona :
- Pietà mio Dio, per quelli che Ti bestemmiano, perdona loro, essi non sanno quello che fanno.
- Pietà mio Dio, per lo scandalo del mondo, liberali dallo spirito di Satana.
- Pietà mio Dio, per quelli che fuggono da Te, dà loro il gusto della Santa Eucarestia. Colui che fà la volontà del Padre Mio e che mangia di questo Pane vivrà eternamente in questa Luce...
- Pietà mio Dio, per quelli che verranno a pentirsi ai piedi della Croce Gloriosa, che essi vi trovino la Pace e la Gioia in Dio nostro Salvatore .
- Pietà mio Dio, affinché venga il Tuo Regno, ma salvali, è ancora tempo... perché il tempo è vicino, ed ecco che Io vengo. Amen. Vieni, Signore Gesù. "

Gesù recita molto adagio la decina della corona con Maddalena che attende ogni "Ave Maria... " e che scrive: " Era così commovente dire questa corona con Gesù che non l'avevo detta mai con tanto fervore in vita mia. " ... Poi Gesù ha detto :
" Signore, riversa sul mondo intero i tesori della tua infinita Misericordia. "
Maddalena annota : " Credo di non aver ripetuto questa frase, assorbita dalla Presenza meravigliosa di Gesù. Resterei ad ammirar Lo senza fine, senza parlare, senza domandare; d'altronde non c'è niente da domandare, non sento, non mi muovo e quando Gesù è là, non sono più sulla terra non vedo e non penso più a nulla di ciò che mi circonda. Nessuna parola può spiegare ciò che provo... Si ha l'impressione che in questa Luce così limpida si potrebbe scoprire il fondo dell'universo o dell 'Eternità. A tutti quelli che dubitano, posso affermare che c'è veramente un altro mondo oltre quello che si vede e il più meraviglioso è quello che non si vede. " Gesù aggiunge :
" Dite questo ad alta voce : La Croce Gloriosa, (Con uno sguardo circolare verso i presenti) innalzata sull'alta collina deve essere paragonata alla città di Gerusalemme per la sua dimensione verticale. I suoi bracci devono drizzarsi dall'Oriente all'Occidente. Deve essere di una grande luminosità..."
(E con aria molto grave) " Ecco il Segno del Figlio dell'Uomo...
Fate scavare a 100 metri dal luogo della Croce Gloriosa, in direzione del suo braccio destro, ne uscirà dell'acqua. Verrete tutti a lavarvi in segno di purificazione..."

(Chinandosi verso Maddalena e senza precisarle di dirlo ad alta voce : )
" Siate sempre nella gioia, non lamentatevi del cataclisma generale di questa generazione, perché tutto questo deve accadere. Ma ecco che appare nel cielo il Segno del Figlio dell'Uomo. E adesso deve compiersi il tempo delle nazioni. Tutti si batteranno il petto. Dopo l'evangelizzazione di tutto il mondo, allora ritornerò nella Gloria. "
Egli guarda Maddalena, le sorride e scompare.

DODICESIMA APPARIZIONE

Venerdì 2 novembre 1973 alle ore 19
Nella Cappella, Gesù si è presentato con le mani aperte, ha alzato le braccia in forma di Croce, la testa era leggermente inclinata verso il lato destro, come se andassero a crocifiggerlo; non c'erano delle piaghe, d'altronde non ho mai visto le Sue piaghe. Ha detto :
" Dozulé è ormai una città benedetta e sacra... Vivete il tempo del supremo sforzo del Male contro il Cristo. Satana è slegato dalla sua prigione. Occupa l'intera faccia della terra. "
Gesù mi parla sempre molto adagio. Quel giorno la Sua voce era molto, molto grave. Ero molto triste vedendolo così. Dopo mi ha detto :
" Gog e Magog, il loro numero è incalcolabile. Qualunque cosa accada non vi inquietate. Tutti saranno gettati nel fuoco per i secoli dei secoli... Beato colui che non è sedotto che dal Dio Supremo. "
Poi Gesù ha abbassato le braccia e le mani. Ha ripreso la sua posizione normale, cioè come al solito, le mani tese verso di me e ha detto :
" Questo Messaggio è per voi :
" Beato colui che è sedotto solo dal Dio Supremo perché il Padre Mio è solo Bontà. Perdona al più grande peccatore all'ultimo istante della sua vita... Dite ai morenti pentiti che più grande è il peccato, più grande é la mia misericordia. Nell'istante stesso in cui la loro anima lascia il corpo, si trova in questa splendida Luce. Ditelo a loro Ñ Parole di GesùÑ. "

Gesù le ha sorriso a lungo e le ha lasciato un grave Messaggio per il Vescovo, poi le ha fatto una comunicazione che la riguardava personalmente... Infine Gesù scompare.

Venerdì 7 dicembre 1973
Gesù non è venuto. Maddalena aspetta a lungo. Alle ore 7,45, lascia la Cappella. Eppure lei sa che è sempre lì, presente nella nostra vita di tutti i giorni. " Mio Gesù, se sapeste quanto vi amo ! Ma lo sa " scrive.

TREDICESIMA APPARIZIONE

Venerdì 4 gennaio 1974 alle ore 16,15
Maddalena venuta verso le ore 14 per stirare dalle Suore, va dapprima nella Cappella per adorare Gesù. Uscita, vi ritorna verso le quindici " come spinta da qualche forza " ; si sente inchiodata sul posto, desiderosa di restarci indefinitamente. Sente suonare le 16,15... Stava per incominciare l'ultima decina della corona, quando, all'improvviso cade nell'oscurità, sente il suo cuore battere forte e grida al Sacerdote presente in quel momento con Suor M. : " Che cosa mi succede, non ci vedo più.., ho paura... che ore sono ? Voglio rientrare a casa. " Sente il Sacerdote avvicinarsi a lei. Egli dirà : " L'ho avvicinata, lei mostrava effettivamente tutti gli aspetti della cecità, l'impressione d'essere completamente perduta nella notte : gli occhi spenti, il viso disfatto, disorientata, nel panico." " Ho cercato di rassicurarla, pensando che fosse il primo episodio di un fenomeno mistico, piuttosto che una prova inaspettata. " " Aspettate un momento, questo passerà. " Ho domandato a Suor M. di far venire Suor B. che è arrivata immediatamente. " Ciò nonostante, Maddalena non si rassicura. Più tardi scrive : " Dicevo a me stessa, si vede bene che non c'è lui al mio posto... Mi domandavo ciò che stavo per divenire, ho pensato alla mia famiglia, ai miei bambini, quanto ero triste ! Gesù mi aveva ben detto che avrei sofferto per i peccatori un giorno dopo una visita. Non mi aveva detto che sarei divenuta cieca. Mi aveva detto ciò che sarebbe avvenuto del mio corpo e soprattutto che avrei sofferto molto nello spirito... Se l'ho detto, è nella paura... " " Non pensavo neanche che questo venisse da Gesù, non era l'Ora, le altre volte erano le ore 19 quando lo vedevo... " Allora in questa terribile angoscia, nelle grandi tenebre degli occhi, ma anche dello spirito, la gioia s'impossessa di me. " " I suoi occhi che erano al buio ritrovano la chiarezza, la sua tristezza si trasforma in gioia immensa, in pace indescrivibile ", dice il Sacerdote. Lei scrive : " Immagino che succeda lo stesso a qualcuno che soffre sul suo letto di morte; quando l'anima lascia il corpo, non soffre più, poi d'un tratto si trova in questa dolcezza, in questa luce spirituale, è trasfigurata in Gesù. "
Poi le apparve come al solito la luce al posto del Santo Sacramento " ancora più bella, più luminosa, più limpida di prima. " Maddalena che era nella Cappella pensa : " Sono nelle Sue mani, siamo tutti nelle Sue mani. E' il Maestro che fà di noi ciò che vuole, bisogna ringraziar Lo di tutte le grazie che Egli ci accorda. Se noi vediamo, udiamo, camminiamo, se abbiamo la salute, se siamo felici, è grazie a Lui, a Lui solo. Può ritirare tutto questo in un istante... " E Gesù appare, la mano destra sul Suo Cuore, il braccio sinistro lungo il corpo. Le sorride e le dice :
" Perché avete paura ? Perchè dubitate ? Io sono qui. "
Lei risponde : " Signore, ho avuto paura, ho creduto di diventare cieca..." Egli dice :
" Dite loro che ogni uomo sulla terra è similmente nelle tenebre. "
E senza precisare di dirlo ad alta voce :
" Baciate la terra 3 volte per penitenza per la mancanza di fede. " (Ciò che ha fatto.) Poi Gesù con un gesto lento ha tolto la mano dal Suo Cuore, l'ha rivolta verso di lei per farle segno di avvicinarsi e nello stesso momento ha detto :
" Avvicinatevi fin qui e salutate. "
Maddalena si ritrova allora in ginocchio molto vicina a Lui, Lo saluta come Egli le ha insegnato. Egli le dice con la mano sul Cuore :
" Abbiate la bontà di ripetere questo :
" Ecce Dominus Noster cum virtute veniet et illuminabit oculos servorum Suorum. Laetamini, laetamini in Domino, laetamini cum Magdalena. Paratum cor ejus : "Speravi in Domino, ut se simplicitas prodit amabilis. "

(" Ecco il Signore Nostro verrà con potenza e illuminerà gli occhi dei suoi servi. Rallegratevi, rallegratevi nel Signore, rallegratevi con Maddalena. Il suo cuore è pronto : Ho sperato nel Signore affinché l'amabile semplicità lo rifletta. ")
Poi, senza precisare di dirlo ad alta voce :
" Ogni volta che ritornerete al vostro posto dopo ogni Eucarestia, ponete la mano sinistra sul vostro cuore e la mano destra incrociata sopra. "
Gesù ha fatto questo gesto man mano che lo spiegava... Le ha sorriso qualche istante ed è sparito.

Il primo venerdì del mese di febbraio 1974
Gesù non è venuto.

QUATTORDICESIMA APPARIZIONE

Primo marzo 1974, dalle ore 15,30 alle ore 15,40
Nella cappella sono presenti il Sacerdote, tre religiose e quattro signore . " Ecco la Luce ", dice Maddalena. Gesù si presenta come al solito allo stesso posto come per accogliere Maddalena. Le sorride qualche istante. Leva gli occhi al cielo con lo sguardo grave e lontano e dice :
" Abbiate la bontà di ripetere questo :
Alza le braccia in croce, un po' più in alto e dice lentamente (ogni frase è ripetuta da Maddalena).
" Ecce cujus imperti Nomen est in aeternum. Quae videt Me, videt et Patrem Meum. Magdalena ! " " Annuntiate virtutes ejus qui vos de tenebris vocavit in admirabile Lumen Suum. Nolite timere, Deum benedicite, et cantate Illi. "
( " Ecco Colui il cui Nome ha un Regno eterno. Colei che mi vede, vede anche il Padre Mio. Maddalena ! " " Annunciate le meraviglie di Colui che vi ha chiamata dalle tenebre alla sua ammirabile Luce. Non temete, benedite il Signore e cantate a Lui. ")
Gesù continua :
" Io sono la Luce del mondo, e la Luce splende nelle tenebre, e le tenebre non l'hanno compresa. "
" Penitenza, penitenza, penitenza, baciate la terra tre volte per penitenza, per la mancanza di fede nel mondo. "

Poi ha ripreso la sua posizione normale :
" Oggi, Gesù di Nazareth, il Figlio dell'Uomo Risuscitato mi visita per l'ottava volta (*). Le sue Mani, il suo Viso, risplendono come il sole. I suoi vestiti sono dì una bianchezza abbagliante, il suo sguardo è Amore e Bontà. Amate il vostro prossimo come Io vi amo, che il vostro sguardo sia amore e bontà per ognuno di voi. Baciate una persona presente con amore e con carità. "
Maddalena dà il bacio alla prima persona che si trovava là, era Suor M. de l'A., Superiora Generale di Brucourt. Dopo Gesù aggiunge :
" Questo gesto è segno d'amore e di riconciliazione per il mondo intero. Rallegratevi Maria, ha detto l'Arcangelo Gabriele al concepimento del Figlio dell'Uomo. "
E con un tono molto grave :
"In verità vi dico, oggi è la stessa cosa. Rallegratevi perché il tempo in cui il Figlio dell'Uomo ritornerà nella Gloria è vicino. Rallegratevi. rallegratevi sempre nel Signore, che la vostra gioia sia conosciuta da tutti gli uomini a causa delle parole che avete appena sentite, a causa del mio Nome. "
Poi dopo qualche istante :
" Che ognuno di voi, nel silenzio del suo cuore domandi a Dio la grazia che desidera ; oggi stesso vi sarà data. "
Maddalena è rimasta qualche istante in silenzio. Poi ha ascoltato le parole molto gravi che Gesù le ha detto. Non ha osato ripeterle a causa della loro gravità ; ma le ha confidate al Sacerdote all'uscita della Cappella. Sempre nella stessa posizione, il Signore prosegue :
" Dite alla Chiesa che rinnovi il suo messaggio di PACE al mondo intero, perché l'ora è grave. Satana dirige il mondo, seduce gli spiriti, li rende capaci di distruggere l'Umanità in qualche minuto. Se l'Umanità non si oppone, lascerò fare e sarà una catastrofe, tale che ancora non se ne è avuta dal diluvio; e questo prima della fine del secolo. Tutti quelli che saranno venuti a pentirsi ai piedi della Croce Gloriosa saranno salvati. Satana sarà distrutto, non resterà che Pace e Gioia. "
Poi Egli scompare.
(*) Nota : la 14a, 15a e 16a apparizione pongono il problema della maniera di contare le " visite " , o " visioni " del Signore:
- alla 14a è detto: " Gesù mi visita per l'8a volta ", qui la 7a apparizione è contata per visita.
- alla 15a è detto: " Lo vedo per la 7a volta " qui non è contata la 7a apparizione, né la 13a apparizione in cui Maddalena resta senza " vedere ".
- alla 16a è detto " Lui mi visita per la 17a volta ", per finire qui, la 7a apparizione è contata per 2 visite del Cristo in Gloria, e le prime 6 apparizioni della Croce Gloriosa sono contate come visite (6 + 2 + 8 + la 16a = 17 volte).

Scattare su la figura para ingrandire :
L'approche du
Bassin de la Purification

Haute Butte
de Dozulé

Le Bassin

SEGUITO
App. 1-7 App. 8-14 App. 15-16 App. 17 App. 18-22 App. 23-28 App. 29-34 App. 35-44 App. 45-49

Per ogni corrispondenza :

GLI AMICI DELLA CROCE GLORIOSA
("Les Amis de la Croix Glorieuse" )
171, rue de l'Université - 75007 PARIS (FRANCIA)
Permanenza : del Martedi al Venerdi giù da 14 a 17 ora
Assegno postale : 21228 53-E Paris (FFR)
   Tel. : 33 (0)1 47 53 06 23