GLI AMICI DELLA CROCE GLORIOSA
("Les Amis de la Croix Glorieuse")

App. 1-7 App. 8-14 App. 15-16 App. 17 App. 18-22 App. 23-28 App. 29-34 App. 35-44 App. 45-49

IL GRANDE MESSAGGIO DI GESU

LA CROCE GLORIOSA

"La mission de Maddalena"

23a APPARIZIONE

Venerdì 21 febbraio 1975, alle ore 15
Il Sacerdote è lì. Alle ore 15,10, Gesù appare, sorride e con un atteggiamento grave dice : " Dite al Sacerdote che è nel Nome di Dio e per Lui che avete profetizzato. Poi, che porti il Messaggio a coloro che sono incaricati di adempierlo, con fiducia e umiltà, perché resta poco tempo per fare ciò che chiedo." Gesù mi ha sorriso e gli ho detto : " Quale gioia per me rivedervi. quante volte ancora vi rivedrò ? " Gesù sorride a lungo ma non risponde. Dopo qualche istante tutto sparisce.

24a APPARIZIONE

Venerdì 28 febbraio 1975, dalle ore 15 alle ore 15,30
Gesù appare con le mani che cadono lungo il corpo. Sorride a Maddalena, mette la mano sinistra sul Suo petto, alza la mano destra come per benedire. Il Suo viso è pieno di bontà, la Sua espressione e quella dei Suoi occhi sono di una estrema bontà e di una grande dolcezza. Dopo qualche istante, dice :
" Dite al sacerdote : Voglio riversare nei cuori umani la mia Misericordia, prima a quelli che conoscono il Messaggio e in seguito al mondo intero.
Coloro che hanno l'incarico di far elevare la Croce Gloriosa non siano ciechi, poichè non vi sarà altro segno se non quello di questa profetessa, che è stata chiamata dalle tenebre alla Luce. In verità non vi sarà altro segno, poiché questa generazione è la più ipocrita e la più malvagia "
Prima di lasciare Maddalena, ha abbassato le mani e le braccia lungo il Suo corpo. Le ha sorriso ed è scomparso.

25a APPARIZIONE

Venerdì 7 marzo 1975, alle ore 16 nella Cappella
Gesù appare, sorride a Maddalena e dice guardando il Sacerdote :
" Dite al Sacerdote che questa città, che è benedetta e sacra, sarà protetta da ogni calamità, in particolare ogni focolare che dice tutti i giorni la preghiera che ho insegnato loro, seguita da una decina della corona. "
Dopo, il Signore smette di guardare in direzione del Sacerdote guarda Maddalena, protende le Sue mani verso lei, la destra più in avanti e dice :
" Mi rivolgo a voi (sorridendo) siate umile, non accettate alcun aiuto per voi. Non avete niente da aspettare da questo mondo, ma la vostra gioia sarà immensa nell'altro. "
Gesù abbassa le mani e tutto sparisce. Dopo l'apparizione, il Sacerdote le indica ogni volta il tempo trascorso, perché Maddalena non si rende conto della durata. D'altronde ha l'impressione di non essere invecchiata e di ritornare sulla terra e nel buio.

VENTISEIESIMA APPARIZIONE

Venerdì 14 marzo 1975, alle ore 15
Ecco la Luce. Il Signore si è presentato con la mano destra sul petto e l'altra pendente lungo il corpo. Sorride a Maddalena e dice :
" Perseverate Maddalena nella preghiera, il digiuno e l'astinenza. Perseverate senza temere gli scherni e le maldicenze che stanno per levarsi contro di voi. Perché pochi sono quelli che credono alle parole uscite dalla vostra bocca, ma il Sacerdote può testimoniare che sul vostro viso si riflette la Presenza Invisibile. Dopo questi giorni di digiuno, avrete l'incarico di un compito pesante. "
Maddalena aveva un po' paura di questo compito e dice al Signore : " Ma se io non posso adempiere questo compito ? "
" Se vi dò un compito da adempiere, è perché potrete eseguirlo. "
Prima di lasciarla, le dice :
" Incrociate le mani sul petto, come vi ho insegnato. "
Il Signore ha sorriso ed è sparito. Maddalena scrive : " Il Suo sguardo è pieno di bontà, di una dolcezza inesprimibile, nessuno ha uno sguardo come quello : limpido, più limpido dello sguardo di un bambino. Il Suo viso è senza rughe, eppure i lineamenti sono marcati. Sembra avere una trentina di anni. Vedendolo, si ha l'impressione che sia insieme Carne e Spirito e quale Spirito ! Purezza, Limpidezza, Santità traspariscono attraverso tutto il Suo Corpo. Quando parla, non cerca, non sbaglia mai, non esita mai : puro, chiaro come la Croce che ho visto ; chiarezza senza ombra, freschezza senza rughe, limpidezza senza macchia. " Impossibile da descrivere, così impossibile da esprimere come la mia gioia interiore durante la comunione nella quale ho sentito la Sua Presenza per la prima volta. "

27a APPARIZIONE

Venerdì 21 marzo 1975, alle ore 15,30
Gesù appare come al solito a Maddalena, le mani tese come per accoglierla e dice :
" Cominciate domani una novena per prepararvi al compito che stò per domandarvi. Questa novena si compone di un mistero al giorno, seguito dalla preghiera che vi ho insegnato e di una decina della corona. Ditela con raccoglimento e umiltà. "
Maddalena domanda : " Quando, Signore, mi farete conoscere il compito che avrò da eseguire ? "
" Venerdì Santo. "
Sorride a Maddalena e scompare. L'ha guardata con aria grave e tuttavia con estrema dolcezza e estrema bontà.

VINTOTTESIMA APPARIZIONE

Venerdì Santo 28 marzo 1975
Maddalena va in Chiesa verso le ore 11, poi alle 15 per la Via Crucis e verso le ore 17 senza che il Signore si manifesti. Ha timore per la sera a causa della gente numerosa che vi sarà. Alle ore 20,30 sono in Chiesa una cinquantina di persone. Maddalena scorge la Luce verso il fondo della Chiesa, al di là dell'altare maggiore sparito ai suoi occhi. Avanza verso questa Luce e s'inginocchia davanti al Signore apparso con le mani tese verso lei.
" Dite questo ad alta voce : perché piangete sulla morte di Gesù crocifisso mentre oggi è Vivente fra voi ? Pregate piuttosto per quelli che, oggi ancora più di ieri, lo perseguitano. Indietreggiate di 3 passi, ripeterete ciò che vi detterò con le braccia in croce. "
Gesù ha incrociato le Sue mani e alzato gli occhi al cielo come per pregare. I suoi occhi erano gravi e tristi, ho sentito la sua tristezza.
- Pietà mio Dio, per quelli che Ti bestemmiano, perdona loro, essi non sanno quello che fanno.
- Pietà mio Dio, per lo scandalo del mondo, liberali dallo spirito di Satana.
- Pietà mio Dio, per quelli che, oggi ancora più di ieri, ti perseguitano. Riversa nei cuori umani la Tua Misericordia.

Mentre Gesù abbassava le Sue mani, Maddalena ha visto una sfera sotto i Suoi piedi. Egli ha steso le Sue mani abbastanza in alto verso l'assemblea. Dalle Sue palme uscivano dei raggi bianchi e rossi e ha detto a Maddalena :
" Dite loro questo : (Maddalena ripete ad alta voce) Sappiate che Gesù di Nazareth ha trionfato della morte, che il suo Regno è Eterno e che Egli viene per vincere il mondo e il tempo. "
Maddalena ha risentito una grande gioia. Ha detto :
" Sentivo che il Signore dominava la terra. Mi sembrava che venisse in Potenza e in Gloria, perché quella sfera sotto i Suoi piedi era la terra. " Ripete ad alta voce le parole di Gesù :
" E' per la Croce Gloriosa che Maddalena ha visto in questo giorno, tre anni addietro, è per la Croce Gloriosa, che è il Segno del Figlio dell'Uomo, che il mondo sarà salvato. Gesù che in questo momento è in presenza nostra, chiede che andiate tutti in processione nel posto dove la Croce Gloriosa è apparsa. Andateci per pentirvi, vi troverete la Pace e la Gioia. Gesù domanda che ogni anno sia celebrata una festa solenne in questo giorno. "
" Notum fecit Dominus a Magdalena salutare Suum. "

( Il Signore ha fatto conoscere per mezzo di Maddalena la sua salvezza.)
Poi a Maddalena sola :
" Scrivete ciò che vi dirò rientrando a casa."
Gesù mi ha guardato e mi ha sorriso. Ha proteso la Sua mano destra verso di me. La terra e i raggi sono spariti, il Suo sguardo è così dolce !
" Siete stata scelta, Maddalena, per essere il riflesso del mio Amore. E' per questo che ne siete stata tutta infiammata. Dopo questo giorno glorioso, avreste la bontà di eseguire un grande compito ? "
Maddalena ad alta voce : " Che la Vostra Volontà sia fatta. "
" Fate scrivere trecento venti volte la preghiera che vi ho insegnato e siate il Mio apostolo. Andate a dire in ogni focolare di questa città, fino alla sua periferia, che Gesù di Nazareth ha trionfato della morte, che il Suo Regno è Eterno e che Egli viene per vincere il mondo e il tempo. Dite questo ad alta voce; voi vivete il tempo in cui ogni avvenimento è il Segno della Parola scritta. " (E senza dire a Maddalena di ripeterlo ad alta voce) : Desidero che essi recitino ogni giorno la preghiera, seguita da una decina della corona. Ogni focolare che la dirà con grande fiducia sarà protetto da ogni cataclisma, poi Io riverserò nei cuori la Mia Misericordia. Se vi si domanda chi vi invia, direte che è Gesù di Nazareth, il Figlio dell'Uomo Risuscitato. Ricordatevi, non temete le umiliazioni, le maldicenze e le beffe che si leveranno contro voi. Sarete odiata a causa del Mio Nome, ma perseverate fino alla fine. Se lo desiderate fatevi accompagnare da una persona. Avete tutto il tempo per adempiere questo compito. Il vostro focolare non deve soffrirne perché quest'ultimo Anno Santo non terminerà che dopo l'elevazione della Croce Gloriosa. Ma coloro che hanno l'incarico di elevaria, si affrettino perché il tempo è vicino. Non ritornate nelle famiglie la cui porta vi sarà chiusa.
Dite questo ad alta voce : " Il peccato è venuto nel mondo a causa dell'uomo. Ecco perché chiede all'uomo di far elevare la Croce Gloriosa. Dite loro che in seguito riosa. Dite loro che in seguito ritornerò nella Gloria e Mi vedrete come questa serva Mi vede. "

Poi Gesù scompare. Maddalena si è rialzata e si è ritrovata in Chiesa. Quando si è voltata, ha visto tutti gli occhi rivolti verso di lei e non ha osato andare al suo posto. Il Sacerdote le ha fatto segno di mettersi di lato.

Scattare su la figura para ingrandire :

Maria

e Su Figlio

Maria

Nota : Dopo la celebrazione della Passione alle ore 20,30 il Sacerdote ha raccomandato vivamente alla cinquantina dei presenti di tacere su ciò che avevano visto e sentito e che non capivano, aggiungendo e che quanti volessero delle spiegazioni venissero a vederlo in privato. Benché osservata, la raccomandazione dette luogo però a delle interpretazioni errate. Infatti essa ha annullato la preparazione che aveva fatta il Cristo alle persone, preparazione destinata a facilitare il grande compito che aveva chiesto a Maddalena d'adempiere.

SEGUITO
App. 1-7 App. 8-14 App. 15-16 App. 17 App. 18-22 App. 23-28 App. 29-34 App. 35-44 App. 45-49

Per ogni corrispondenza :

GLI AMICI DELLA CROCE GLORIOSA
("Les Amis de la Croix Glorieuse")
171, rue de l'Université - 75007 PARIS (FRANCIA)
Permanenza : del Martedi al Venerdi giù da 14 a 17 ora
Assegno postale : 21228 53-E Paris (FFR)
   Tel. : 33 (0)1 47 53 06 23